Giacomo Saverino: IL PREZIOSO SORRISO DELLA PASSIONE

PROSSEDI 14 luglio 2019

Tutto un paese, ancora una volta, coinvolgendo una buona fetta della Regione ed anche di quelle vicine visto che un equipaggio è arrivato a condividere la nostra passione fin da Pompei, è stato “lucidato a nuovo” per far conoscere le sue straordinarie bellezze. Attraverso la partecipazione solidale anche di alcuni simpatici importanti sponsor, il “CIRCOLO PONTINO DELLA MANOVELLA DI LATINA” ha realizzato anche quest’anno una tra le migliori manifestazioni di regolarità per auto e moto storiche.
Prossedi, un ridente e storico paese dell’Agro Pontino , arroccato sulle pendici che delimitano l’Appennino centro-meridionale dal mare di Circe, ha regalato a tutti i partecipanti ed alle loro famiglie, alla simpatica ed ospitale popolazione ed ai sempre presenti curiosi turisti che spesso la frequentano, una giornata indimenticabile.
Auto splendenti e curate con amore dai fortunati ed ostinati proprietari “conservatori”, con il grande impegno organizzativo del Presidente del Circolo Pontino della Manovella, Roberto Chiavelli e quello dell’impagabile, fenomenale ed instancabile Vice Presidente Aldo Compagni, hanno regalato a tutti una domenica difficile da dimenticare.

L’arrivo in sordina di tutti i 54 equipaggi iscritti, dei quali alcuni formati da centauri di moto storiche, riempiono l’assolata piazza Centrale. Le gomme degli pneumatici solcano senza invadere, come in una sorta di inchino, il suolo in pietra bianca ai piedi del maestoso Castello. L’ombra degli alberi che fanno da corona alla piazza del belvedere, viene presa da un silenzioso assalto dalle protagoniste dell’evento. I collaboratori del Circolo, ai quali non manca la capacità organizzativa, raccolgono gli iscritti alla manifestazione e procedono alle verifiche tecniche di rito. Distribuiscono poi,
simpatici gadget e gli immancabili numeri “di gara”. Dopo una accogliente colazione, i più esperti, si dedicano ad illustrare gli scorci storici dell’antico paese, accompagnando i partecipanti attraverso magici vicoli, sorprendenti piazzette e scorci di panorama unici.
Sazi di “cultura” e di immagini da cartolina, posizionati i pressostati dai Commissari ASI cronometristi, sempre preparati con grande professionalità, comincia la gara di regolarità vera e propria su più serie di tratti concatenati, da percorrere due volte in un apposito “circuito” stradale gentilmente concesso ed autorizzato dalla Amministrazione Comunale.
La “lotta” al centesimo di secondo, si sa, scatena rivalità che sanno però più di simpatia che di lotta con il “coltello tra i denti”…
Infatti, la maestria di Aldo Compagni, finita la gara, ha guidato tutti i partecipanti all’immancabile aperitivo che ha ricompattato l’intero gruppo. A seguire, Aldo, trasferisce letteralmente i coltelli da combattimento nel fodero della gara, in quelli che ci fa trovare sul tavolo di uno squisito ristorante del luogo ce, con un gustoso pranzo bagnato da un vino di ottima qualità, chiude la goliardica ma sportiva giornata, con la
premiazione dei primi 10 equipaggi classificati, di quello proveniente da più lontano e molto altro ancora.
Il piacevole incontro sarà ricordato almeno fino al prossimo anno, dove, ancora una volta, con il grande impegno di sempre, rivivremo nuove esperienze storiche, paesaggistiche, culinarie e di battagliati “passaggi” al centesimo di secondo, promettendo nuove sorprese e ampliate attività.


Grazie PROSSEDI…al prossimo anno!

Giacomo Saverino
(Gianni)